Olio di oliva Italiani

Gli oli extravergine di oliva Italiani

non sono tutti uguali, ognuno, infatti, racconta una storia diversa e si differisce in base alla varietà di olive utilizzate, dette cultivar, al modo in cui vengono raccolte e spremute, alla zona di origine, al tipo di terreno, al clima, al metodo di lavorazione, estrazione e stoccaggio: tutte queste cose determinano le caratteristiche organolettiche e ne determinano le diversità di prezzo.
La qualità ha il suo prezzo, è impossibile ottenere un olio extravergine di oliva, buono che faccia bene a dei prezzi come spesso si trovano negli scaffali della grande distribuzione a 3-5 Euro, sicuramente non è un prodotto italiano.

Olio Extravergine di oliva Italiano

Ma bisogna sempre tener conto delle regole fondamentali prima dell'acquisto.

  1. Prima di acquistare una bottiglia di olio, da usare a crudo per condire la carne, il pesce,ecc, è necessario leggere bene l' etichette e preferire oli Bio, spremuti a freddo e 100% italiani;
  2. Se trovate il così detto residuo, è normale, negli oli artigianali;
  3. Il profumo deve essere intenso di oliva fresca, che richiama sapori  freschi e fruttati;
  4. Il sapore deve essere con tonalità amaro-piccante fruttato caratteristico di olive freschissime;
  5. Evitate oli a basso costo, non solo oli Italiani o meglio non sono oli d'oliva;
  6. Quando fà freddo e si conserva in un posto non riparato, il vero l'olio Italiano artigianale e non miscelato tende a solidificarsi;
  7. La sua densità deve essere poca fluida in caso contrario ossia non fluida non è olio ma una miscela;

Olio extravergine di oliva Italiano: come riconoscere quello buono

Per conoscere l’olio extravergine di oliva bisogna sapere delle regole basilari clicca qui....